Gli amministratori sono obbligati per legge al mantenimento del decoro e dell’igiene delle varie parti del condominio. In particolare, devono occuparsi della disinfestazione del condominio. 
La legge n.82 del 1994, disciplina le attività di disinfestazione, derattizzazione, disinfezione e pulizia a cui sono tenuti gli amministratori di condominio al fine di salvaguardare la salute degli abitanti dell’edificio e non incorrere in sanzioni.

Avviso Disinfestazione nel Condominio

avviso-disinfestazione

L’amministratore di condominio deve provvedere con cadenza annuale a eseguire la disinfestazione e derattizzazione dell’edificio, affidando tale operazione a una ditta specializzata, regolarmente iscritta nell apposito Albo della Camera di Commercio e che presentano i specifici requisiti richiesti dalla legge.
È importante sottolineare che se la ditta non rispetta tali obblighi, può essere assoggettata a una sanzione amministrativa così come anche l’amministratore.

Quest’ultimo, per essere certo di incaricare una ditta regolare, deve farsi dare gli estremi dell’iscrizione alla Camera di commercio o una visura camerale che attesti che abbia i requisiti utili a svolgere la disinfestazione. 
Un altro compito dell amministratore è quello di mettere nell apposita bacheca l avviso disinfestazione, con cui comunicare ai condomini i giorni e le modalità degli interventi pianificati o di quelli straordinari.

Leggi di Più: Condomino Moroso Chi Paga?

Pianificazione disinfestazione ordinaria e straordinaria

La disinfestazione può riguardare la predisposizione di piani di lotta agli insetti molesti, come zanzare, formiche, blatte e processionaria, ai volatili con posizionamento di sistemi dissuasori o antintrusione, ai ratti.

In presenza di palme nel giardino gli interventi possono essere anche effettuati per debellare il punteruolo rosso.

Se l’edificio dispone di una fossa biologica autonoma, l’amministratore deve occuparsi della pianificazione degli interventi di disinfestazione condominio delle reti fognarie. Obbligo che riguarda anche un’eventuale vecchia fossa biologica, qualora sia avvenuto da poco l’allacciamento alla rete fognaria comunale.

disinfestazione-condominio

La disinfestazione condominio straordinaria deve essere fatta non solo quando si notano infestanti e roditori negli ambienti comuni, ma anche quando un singolo inquilino li individua nel suo appartamento o pertinenza, in modo che si eviti la propagazione nel resto dell’edificio.

Vedi Anche  Condomino Moroso: Chi Paga?

Il sospetto di un’infestazione di blatte, scarafaggi e insetti nelle cantine, nei garage, nei vani ascensori, nelle scale e in altre aree interstiziali impone l’obbligo per l’amministratore di individuare subito una ditta specializzati che si occupi della disinfestazione.

Leggi di Più: Emergenza Piccioni in Condominio: Come Comportarsi?

Quest’ultima dopo un sopralluogo dovrà stabilire la tipologia di infestanti che si sono diffusi nell edificio e disporre un piano di lotta, specificando le modalità di intervento da sottoporre all amministratore insieme ad un dettagliato preventivo.

Una volta approvato quest’ultimo si procederà agli interventi di disinfestazione dando avviso ai condomini.

Le spese di disinfestazioni ordinarie e straordinarie, devono essere inserite nel bilancio annuale e devono essere comunicate in modo dettagliato ai condomini.

Chiudi il menu